Corsi ● Minicorsi ● Workshop
Università Popolare Biellese            

 

i bilanci

Adult Education Centre of Biella, People’s University, Volkshochschule, Université Populaire, Universidad Popular

Bilanci di esercizio approvati dall’Assemblea dei Soci

dati espressi in Euro

2013-2014

2014-2015

2015-2016

Stato Patrimoniale

attività

passività

attività

passività

attività

passività

Attività

 

 

 

 

 

 

Immobili

363.000,00

 

363.000,00

 

363.000,00

 

Migliorie Immobili

192.000,00

 

192.000,00

 

192.000,00

 

Altre immobilizzazioni e oneri pluriennali

5.000,00

 

5.000,00

 

11.049,36

 

Crediti

42.750,00

 

51.162,52

 

46.544,46

 

Crediti fiscali

 

 

 

 

10.515,80

 

Disponibilità Liquide

14.227,03

 

58.725,14

 

75.606,38

 

Risconti attivi

 

 

 

 

17.004,00

 

Pagamenti anticipati per Corsi all'estero esercizio successivo.

 

 

23.052,49

 

25.542,88

 

Passività

 

 

 

 

 

 

Debiti verso banche per mutui ipotecari

 

339.182,61

 

316.092,63

 

292.131,63

Fondo trattamento fine rapporto dipendenti

 

 

 

 

 

1.483,24

Fondi di Ammortamento

 

184.100,00

 

207.890,00

 

227.733,36

Debiti verso l' Erario e Enti Previdenziali

 

11.316,47

 

15.645,87

 

22.646,30

Fornitori e debiti diversi

 

65.634,67

 

112.394,14

 

145.777,77

Risconti Passivi - Iscrizioni Anno Successivo

 

23.650,00

 

20.895,00

 

13.575,00

Fondo imposte e tasse

 

 

 

 

 

10.024,00

Anticipi ricevuti per corsi all'estero  esercizio . successivo

 

 

 

25.750,00

 

29.955,00

Perdita d'esercizio

6.906,72

 

5.727,49

 

2.063,42

 

Totali

623.883,75

623.883,75

698.667,64

698.667,64

743.326,30

743.326,30

Conto economico

costi

ricavi

costi

ricavi

costi

ricavi

Ricavi

 

 

 

 

 

 

Contributi Frequenza

 

354.817,70

 

341.727,95

 

349.873,50

Resi su Iscrizioni

 

-8.830,00

 

-10.381,00

 

-9.175,00

Contributi frequenza netti

 

345.987,70

 

331.346,95

 

340.698,50

Quote Associative

 

82.750,00

 

79.025,00

 

78.650,00

Contributi da Regione Piemonte ed Enti diversi

 

66.030,76

 

61.457,40

 

47.228,18

Contributi Diversi

 

4.060,00

 

4.121,00

 

3.381,00

Ricavi Att. Cult. Escursioni

 

2.816,00

 

14.791,70

 

37.874,00

Ricavi Prestazioni Diverse

 

 

 

4.477,25

 

11.083,01

Sopravvenienze Attive

 

 

 

5.515,98

 

5.251,57

Copertura Perdite Precedenti

 

-6.085,62

 

-6.906,72

 

-5.727,49

Costi

 

 

 

 

 

 

Compensi Personale Operativo

304.062,06

 

306.692,67

 

302.942,29

 

Affitto Sedi / Spese Condominiali

15.643,04

 

20.745,15

 

21.311,76

 

Interessi Passivi Mutui

9.175,60

 

8.543,72

 

7.081,67

 

Materiale Didattico

11.521,20

 

8.407,00

 

8.920,17

 

Spese Viaggi Gite Culturali

 

 

5.799,91

 

31.680,19

 

Cancelleria

6.541,25

 

7.083,80

 

6.240,50

 

Stampe Guide Ai Corsi calendari ecc

17.284,60

 

17.960,00

 

17.004,00

 

Edizioni  e Pubblicazioni

6.032,00

 

5.304,00

 

6.032,00

 

Postali e bolli

75,20

 

394,16

 

68,10

 

Telefoniche

2.300,00

 

1.853,16

 

1.711,54

 

Energia Elettrica e riscaldamento

7.476,76

 

6.910,99

 

7.484,45

 

Pubblicità e affissioni

11.236,41

 

8.683,35

 

10.978,79

 

Canoni di assistenza

1.867,97

 

2.505,43

 

1.711,51

 

Consulenze

6.892,81

 

5.509,21

 

7.033,25

 

Viaggi di studio e trasferte

13.966,70

 

7.524,27

 

6.446,14

 

Assicurazioni

5.939,48

 

6.355,00

 

6.371,70

 

Spese di rappresentanza

2.449,50

 

1.242,80

 

1.867,54

 

Manifestazioni varie

4.994,92

 

2.445,75

 

2.044,47

 

Spese bancarie

4.231,40

 

4.344,13

 

3.734,82

 

Commissioni su voucher

 

 

 

 

20,57

 

Giornali e riviste

750,60

 

950,90

 

889,90

 

Manutenzioni

10.071,38

 

9.406,49

 

13.884,94

 

Spese diverse

2.466,64

 

1.976,34

 

994,46

 

Sopravvenienze passive

 

 

5.573,85

 

2.469,59

 

Servizi didattici accessori

10.254,57

 

8.479,13

 

5.915,89

 

Spese relative al Museo del Territorio

 

 

3.540,77

 

2.571,12

 

Ammortamenti

36.221,41

 

28.739,29

 

19.843,36

 

Accantonamento per spese future già deliberate

 

 

 

 

11.641,82

 

Imposte E Tasse

11.010,06

 

12.584,78

 

11.605,65

 

Perdita di Esercizio

 

6.906,72

 

5.727,49

 

2.063,42

TOTALE a pareggio

502.465,56

502.465,56

499.556,05

499.556,05

520.502,19

520.502,19

Bilancio al 30 giugno 2016 approvato dall’Assemblea del 5 settembre 2016,
ospitata nella sede della Fondazione CRB,
relazioni allegate

Relazione del Presidente

La cultura non si accompagna a parole come élite e privilegio. Spesso, suo malgrado, si è ritrovata stretta a loro a osservare, con impotenza, tempi storici stagnanti. Mi vengono in mente le parole di Umberto Eco: «Per me l’uomo colto è colui che sa dove andare a cercare l’informazione nell’unico momento in cui gli serve». Affermava così, lui che viveva di cultura e mi trovo ovviamente d’accordo. La cultura non va esibita, è utile e deve essere utilizzata per risolvere, costruire e crescere, personalmente e collettivamente.

UPBeduca si tiene su questa strada, è un’Associazione di Promozione Sociale che crede nella cultura come benessere che riguarda la persona e la collettività perché un sistema è fatto di individui consapevoli, consapevolezza che cerchiamo di mantenere con la nostra attività.

Il nostro impegno resterà sempre quello dell’accessibilità a tutti al passo con i tempi come dimostra la nostra recente adesione al Patto del Battistero, siglato con il Comune di Biella e numerosi partner, che ci vede offrire formazione digitale a circa trecento persone e nuovi rapporti con le Amministrazioni Comunali su focus specifici.

Tra i progetti interni: l’attivazione dell’iscrizione online e anche la necessità di cercare nuove sedi per ospitare alcuni corsi che hanno bisogno di aule che possano rimanere montate da una lezione all’altra. Altro fondamentale obiettivo per il nuovo anno accademico –  sempre legato al concetto di cultura utile che costruisce – è quello di organizzare un’offerta formativa più ricca per le imprese.

Questo primo anno del mio mandato per me è stato positivo, un anno di conferme sull’onda della precedente presidenza, e quindi considero doveroso ringraziare tutti coloro che perseguono gli obiettivi dell’Associazione:

o                     i frequentatori, a qualsiasi titolo, di UPBeduca perché con la loro volontà di apprendere sottoscrivono la nostra “fede”;

o                     gli organi associativi istituzionali;

o                     la struttura dell’associazione che – tramite lo staff, la segreteria, i docenti (con l’impegno e la passione didattica), i volontari (col loro insostituibile contributo), i “gruppi di interesse” (Ri-Circolo, Centro Universitario Teatrale, Laboratori Musicali, Amici del Museo del Territorio) – rende possibile la realizzazione dei corsi, delle conferenze, delle escursioni e delle altre iniziative culturali;

e quanti ne sostengono l’impegno:

o                     la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella;

o                     la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino;

o                     la Regione Piemonte;

o                     il personale della Provincia di Biella che, nonostante il momento, mantiene intatta la sensibilità nei confronti dell’Associazione;

o                     la Città di Biella, e in particolare l’Assessorato alla Cultura, per le sinergie poste in atto con il Museo del Territorio e la Biblioteca Civica;

o                     le Istituzioni, gli Enti, le Amministrazioni e le Associazioni che ospitano le nostre attività o che collaborano con noi, anche attraverso altre forme, per la realizzazione dei progetti didattici e culturali.

Ringrazio inoltre l’Associazione Fotoclub Biella che, dentro al Progetto Selvatica 2016, ci omaggia le immagini del calendario, un dovuto tributo alla natura biellese e a una bella manifestazione importante per questo territorio.

Biella, 5 settembre 2016
[f.to in orig.] Fabrizio Lava, presidente

Relazione del Direttore Generale

Nonostante il momento difficile che viviamo, l’Anno Accademico 2015-2016 si è concluso in termini onorevolmente positivi, con un numero di iscrizioni soddisfacente, anche se (facendo onore alla nostra missione di Associazione di Promozione Sociale) abbiamo attivato una certa quantità di corsi “sotto numero”, grazie al concorso e alla disponibilità di alcuni docenti che in questi casi hanno adeguato il percepito all’introitato.

I soci sono stati 3.218; il totale di frequenze è di poco inferiore all’anno precedente, e cioè pari a 5.025 (157 in meno su anno scorso, 337 in meno su due anni or sono). L’età media è leggermente aumentata attestandosi su 45,48 anni (43,34 il precedente). Mentre rimando alle statistiche per una verifica di come si sono mossi i segmenti (http://www.upbeduca.it/ statistiche.htm), sottolineo la sostanziale tenuta del segmento «fino a 18 anni» grazie anche alle attività non previste nella guida e attivate con la P.A. Rinnovo l’auspicio degli scorsi anni, ossia che il dato si traduca nella speranza di un futuro della popolazione di UPBeduca e ci consenta di veramente motivare le persone a partecipare all’apprendimento durante tutto l’arco della vita, partendo fin dalle più tenere età.

Questi “numeri” ci hanno consentito di attivare 429 corsi, di cui alcuni con le caratteristiche numeriche già citate. I corsi sono distribuiti tematicamente in maniera simile a quella degli anni passati.

Per quanto concerne la distribuzione territoriale non vi è nulla di particolare da sottolineare se non la capillarità con la quale UPBeduca continua a raggiungere e interessare i cittadini di ogni località della Provincia. Oltre a ciò vanno sottolineati i dati positivi che riguardano alcune località e che vanno attribuiti a specifiche esigenze manifestate dalle comunità stesse in corso d’Anno Accademico e dalla risposta positiva che UPBeduca ha saputo, puntualmente e tempestivamente, dare.

Nell’ambito dell’«informale» va registrata la presenza costante di UPBeduca alle iniziative prese da e con terzi sul territorio (manifestazioni culturali, turistiche, ecc.). Tale presenza è stata assicurata dal:

-         Laboratorio di Ricerca Storico-Musicale: concerti, conferenze e Festa Europea della Musica (quest’ultima, all’undicesima edizione, ha coinvolto in partnership l’Archivio di Stato di Biella, la Città di Biella tramite Museo del Territorio Biellese e Biblioteca Civica, alcune Amministrazioni Comunali e Pro Loco, il Club di Territorio del TCI, alcune associazioni culturali); come negli scorsi anni, il concerto “di punta” è stato tenuto dagli insiemi vocali-strumentali del laboratorio stesso, con la partecipazione di circa 40 persone tra docenti e allievi.

-         Centro Universitario Teatrale “Teatro a domicilio”: numerose attività laboratoriali e l’iniziativa Invito a teatro.

-         Ri-Circolo, gruppo artistico di UPBeduca: collettive tenute nella sede di Biella;

-         Amici del Museo del Territorio, gruppo d’interesse che affianca l’attività didattica del Museo del Territorio Biellese.

Inoltre, un buon posto tengono “L’incontro del pometiggio” e le escursioni. Il pubblico continua a essere interessato e dimostra sempre più capacità di scelta temi/relatori.

Biella, 5 settembre 2016

[f.to in orig.] Alberto Galazzo, direttore generale

Allegati ved. http://www.upbeduca.it/ statistiche.htm,

Relazione del Tesoriere

Prima di iniziare la Relazione relativa al Bilancio 2015-2016, devo ricordare con tristezza  la prematura dipartita del dott. Adolfo Marconetto che ha ricoperto l’incarico di Tesorerie di questa Università per quasi vent’anni.

Fatti di rilievo avvenuti nel periodo 1 luglio 2015 – 30 giugno 2016

1.      Riforma del Terzo Settore

a.      In data 18 giugno 2016 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 141 la Legga 6 giugno 2016 n. 106 recante Delega al Governo per la riforma del Terzo Settore, dell’ impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale;

b.      Il Terzo Settore viene definito come il complesso degli enti privati costituiti con finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale che, senza scopo di lucro, promuovono e realizzano attività di interesse generale, mediante forme di azione volontaria e gratuita o di mutualità o di produzione e scambio di beni e servizi, in coerenza con le finalità stabilite nei rispettivi statuti o atti costitutivi;

c.       La Legge verrà attuata tramite uno o più decreti legislativi entro dodici mesi dall’entrata in vigore della Legge stessa;

d.      Tra le previsioni della Legge si segnala:

                                                   i.      La revisione della disciplina contenuta nel codice civile in tema di associazioni e fondazioni (escluse quelle bancarie);

                                                 ii.      La definizione precisa di “impresa sociale”

                                                iii.      Il riordino della disciplina tributaria e delle varie forme di fiscalità di vantaggio a favore degli enti del Terzo Settore

                                               iv.      L’ istituzione del “Servizio civile universale”

2.      È continuata la politica del Consiglio di Amministrazione dell’ Università di fornire servizi ad aziende / enti non soci, quindi di continuare a svolgere anche “attività commerciale” nei limiti delle leggi vigenti;

3.      In relazione al punto 2) il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di esercitare – con decorrenza 1mo Luglio 2016 l’opzione di cui all’articolo 1 comma 1 della Legge 398/1991 che consente la determinazione forfettaria dell’ IVA e dell’ IRES dovuta e alcune semplificazioni amministrative.

Variazione di criterio contabile

Nel passato la rilevazione dell’imposte dirette avveniva per cassa, quindi il conto economico era interessato dal saldo dell’ imposta IRAP riferita all’esercizio precedente e dagli acconti relativi all’ anno in corso.

Con l’introduzione dell’attività commerciale e la conseguente imponibilità di alcune operazioni ai fini IRES si è ritenuto di adottare il criterio di competenza con la rilevazione degli acconti dell’esercizio (oltre ad eventuali altri crediti verso il Fisco) nella voce “crediti fiscali”, mentre è proceduto ad un accantonamento in contropartita al “fondo imposte e tasse” per l’imposta totale dovuta per l’anno in corso.

Le voci si chiuderanno nell’anno successivo al regolamento del pagamento del saldo. 

Illustrazione delle principali voci di Bilancio

STATO PATRIMONIALE

Immobilizzazioni

Si ricorda che nel precedente bilancio si era  completato l’ammortamento della voce “migliorie dell’ immobile strumentale” e si era iniziato l’ammortamento dell’immobile con un’aliquota del 3% prevedendo una vita utile di circa 33 anni.

Poiché il principio contabile nazionale OIC 16 punto 53 prescrive che ” l’ammortamento inizia dal momento in cui il cespite è disponibile e pronto all’uso” si è ritenuto di elevare al 3.8% l’aliquota di ammortamento in modo da terminare il processo di ammortamento nella prossimità del periodo in cui sarebbe terminato se l’ammortamento fosse iniziato nell’anno in cui l’immobile era entrato in uso.

Tutti gli altri cespiti, di valore unitario ridotto, vengono ammortizzati per l’intero valore.

Nello specchietto sottostante è evidenziato il valore netto di bilancio delle immobilizzazioni negli ultimi tre anni che si ritiene congruo.

 

2013-2014

2014-2015

2015-2016

Immobilizzazioni

560.000

560.000

566.049

Fondi di ammortamento

182.600

207.890

227.733

Valore netto di Bilancio

377.400

352.110

338.316

Crediti

Le voci principali sono costituite:

1.      Per l’attività istituzionale da un credito verso la Regione di € 20.150,00,  dal credito verso l’Erario di circa € 7.575,00  per il contributo 5/°° in aumento di circa il 20% rispetto all’anno precedente e dall’ultima assegnazione di € 7.500,00 deliberata dalla Fondazione CRB;

2.      Per l’attività commerciale da circa € 10.800,00 relative a progetti didattici e  prestazioni fatturate sia ad  Enti che ad Aziende non soci quasi interamente saldate nei primi giorni di luglio.

Crediti fiscali

La voce accoglie gli importi degli acconti IRES/IRAP versati per l’esercizio 2015/2016 oltre ad un credito d’imposta IRAP derivante dalla dichiarazione dell’anno precedente che verranno utilizzati in sede di versamento del saldo.

Disponibilità liquide

Sono costituite dai saldi attivi dei conti correnti detenuti con le banche con cui l’ Associazione lavora oltre alla giacenza di cassa.

Risconti attivi

Trattasi di una fattura di competenza dell’esercizio 2016/2017 registrata a vecchio per motivi amministrativi.

Somme anticipate/ricevute per pagamento corsi all'estero anno successivo

Trattasi di conti transitori utilizzati per gestire incassi/ pagamenti per gestire corsi di lingue all'estero da svolgersi nell’esercizio successivo per le quali sono stati richiesti anticipi per le spese  viaggio e pagati anticipi per confermare la prenotazione che però non hanno però alcun riferimento economico nell’ esercizio in corso.

La contropartita delle movimentazioni è nelle “Disponibilità liquide” debitamente vincolate.

Debiti verso banche per mutui ipotecari

Trattasi del debito residuo dei mutui stipulati per l’acquisto della sede sociale e dei relativi lavori di miglioria.

Il pagamento delle rate è regolare.

Fondi di ammortamento

Vedasi  quanto illustrato alla voce Immobilizzazioni

Debiti verso l’Erario e Enti Previdenziali

Trattasi di importi dovuti all’ Erario per ritenute d’acconto e IVA e all’ INPS per contributi previdenziali da versare nei mesi di luglio e agosto p.v.

Fornitori e debiti diversi

Trattasi di debiti verso fornitori scadenti nell’esercizio 2016/2017. L’incremento è soprattutto dovuto alla fattura di cui abbiamo dato notizia alla voce “Risconti attivi”.

La voce comprende anche compensi ad insegnanti e collaboratori contabilizzati a conto economico per competenza sono stati pagati nel  mese di luglio.

Risconti Passivi

Trattasi di iscrizioni effettuate nel mese di giugno per corsi che si svolgeranno nel nuovo anno accademico per cui sono state rimandate a nuovo.

La diminuzione è da iscrivere alla infelice posizionamento della festività del 2 giugno, con conseguente “ponte lungo”, ed il ritardo con il quale ci sono stati consegnati i “libretti” illustrativi dei corsi.

Perdita d’esercizio

La perdita d’esercizio ammonta a € 2.063,42 e si propone all'Assemblea dei soci di , rimandarla all’esercizio successivo.

CONTO ECONOMICO

Contributi frequenza e quote associative

L'importo al lordo dei resi ammonta complessivamente a € 428.5 mila con una crescita del 1.85%  rispetto all’ esercizio precedente grazie anche alla rimodulazione di alcuni corsi.

Contributi da Regione Piemonte e Enti diversi

Sono stati ridimensionati i contributi deliberati dalla Regione Piemonte e dalla  Fondazione CRB.  Il contributo della Fondazione CRT è stato ammesso, ma non è ancora stato deliberato .

Sopravvenienze attive e passive

Tra le sopravvenienze attive sono state contabilizzate l’eccedenza degli acconti IRAP rispetto all’importo effettivamente dovuto e un’eccedenza di un accantonamento di compensi 2014/2015.

Tra le sopravvenienze passive l’ imposta IRES 2014/2015 che non era stata contabilizzata e una fattura di anni precedenti mai pervenuta.

Spese per il personale  operativo e materiale didattico

I costi relativi ai docenti e per i collaboratori sono sostanzialmente in linea con l’esercizio precedente

Spese di gestione

Le spese di gestione sono sostanzialmente in linea con quelle del’’anno precedente

Le spese per  viaggi e gite  culturali non sono confrontabili con l’anno precedente in quanto sono stati contabilizzati i costi relativi al campus in Irlanda. Peraltro anche i relativi ricavi sono inficiati da questa anomalia.

In ogni caso il risultato netto è positivo.

Spese relative al Museo del Territorio

Trattasi di spese per  conto degli  “Amici dei Museo del Territorio”  sostenute in base ad una convenzione con il Comune di Biella che ha corrisposto il relativo contributo.

Accantonamento per spese future già deliberate

Sono state accantonate alcune spese già deliberate dal Consiglio di Amministrazione che verranno sostenute nell'esercizio successivo e delle quali alcune sono già state terminate al momento della formazione del presente Bilancio

Imposte e Tasse

Rappresenta l'accantonamento per le imposte IRES e IRAP di competenza dell’esercizio 2015/2016 oltre ad imposte e tasse minori (Tari, l’imposta sulla pubblicità e l’IVA indeducibile a causa del pro-rata sulle operazioni commerciali)

Biella, 1 agosto 2016

[f.to in orig.] Giuseppe Algerino, tesoriere

Relazione del Collegio dei Revisori dei Conti

Signori Soci,

con questa relazione i Revisori riferiscono sui controlli legali dei conti che essi hanno eseguito nel corso dell’esercizio 2015/2016, conclusosi in data 30 giugno 2016

Con la presente relazione Vi rendiamo pertanto conto del nostro operato.

Nell’ambito della nostra attività di controllo legale dei conti, abbiamo verificato la regolare tenuta della contabilità sociale e la corretta rilevazione nelle scritture contabili dei fatti di gestione.

Abbiamo ottenuto dagli Amministratori informazioni sul generale andamento della gestione e sulla sua prevedibile evoluzione, nonché sulle operazioni di maggiore rilievo, per le loro dimensioni o caratteristiche, effettuate od effettuande dall’associazione e possiamo ragionevolmente assicurare che le azioni poste in essere sono conformi alla Legge ed allo statuto sociale.

Relativamente al bilancio d’esercizio chiuso al 30 giugno 2016, Vi informiamo di aver vigilato sull’impostazione data allo stesso e, a tale riguardo, non abbiamo osservazioni particolari da riferire.

Si constata la regolarità dei pagamenti delle rate dei mutui ipotecari contratti nei confronti di istituti bancari.

Di detto bilancio riportiamo sinteticamente i principali dati:

Conto economico consuntivo

Elementi positivi/ricavi

€ 520.502,19

Elementi negativi/costi

€ 522.565,61

Perdita dell’esercizio

€    2.063,42

Vi invitiamo pertanto ad approvare il bilancio così come redatto dal Vostro Consiglio d’Amministrazione, provvedendo successivamente alla copertura della perdita di € 2.063,42 (duemilasessantatre/42) tramite l’utilizzo dei contributi di enti pubblici e privati.

In fede.
Biella, 14 luglio 2016

Il Collegio dei Revisori dei Conti

[f.to in orig.] Dott. Domenico Calvelli, Dott.ssa Renza Clelia Candellero, Dott. Giuseppe Dindelli

ultimo aggiornamento di questa pagina: domenica 28 maggio 2017